TORINO: LOTTA AL GAP 1 A 0 PER LA GIUNTA COMUNALE

Nell’ottobre 2016 il Comune di Torino, in base all’art. 6 della legge regionale 9/16 emessa per contrastare il gioco patologico, aveva emanato un’ordinanza per limitare il gioco d’azzardo, ordinanza verso la quale avevano presentato ricorso alcune società erogatrici di prodotti nel settore del gambling e un gruppo di esercenti.

Finalmente in data 11.07.2017 i giudici del Tar Piemonte hanno respinto tale ricorso sancendo la regolarità del provvedimento con la comunicazione che la norma comunale non aveva vizi di “disparità di trattamento” anche perché il limite d’orario riguardava soltanto gli apparecchi da gioco e quindi veniva semplicemente applicata in modo puntuale la legge regionale.

Le slot machine dunque saranno attive solo per 8 ore al giorno con orario spezzato dalle 14 alle 18 e dalle 20 alle 24 con l’obiettivo di obbligare i giocatori ad un’interruzione. Chi non rispetterà tale ordinanza rischierà l’applicazione di una multa da 500 a 1500 euro a slot e in caso di più recidive nell’arco di due anni verranno apposti i sigilli di chiusura ai locali.

Approfondisci:

http://www.lastampa.it

http://www.torinoggi.it

http://www.torinoggi.it